Cucine da Erasmus

Pasta panna e salmone

Cucine da Erasmus
La pasta panna e salmone è uno dei piatti più semplici da cucinare e di maggior successo. Eppure una ricetta così banale incontra qualche ostacolo e ha bisogno di qualche riadattamento quando siamo così lontano dalle nostre abitudini.

Gli ingredienti principali sono 4:

Partiamo con l’elemento principale, il salmone. In qualsiasi market/mercato il salmone affumicato vi aspetta. Dalla semplice confezione alla vendita a peso, sarà la punta di diamante del vostro piatto.

pasta panna salmone

La pasta: come già detto evitate la pasta di marca italiana, sia per i suoi costi vertiginosi sia perché la pasta che si può trovare nei grandi supermercati è di buona qualità. Io preferisco la pasta di marca “RIMI”.

20150914_12442520150914_124431

La panna: eccoci giunti alla nota “dolente”, la panna… L’unica tipologia di panna che potrete trovare sarà la panna acida che si sposa a meraviglia con il salmone. Il banco frigo ne è pieno, di tutte le marche e di tutte le tipologie. Sulla confezione è indicata la percentuale di grasso. Io ho scelto quella al 25%, ovviamente più saporita, ma potete optare per una panna più “light”.

20150914_123213

Le spezie: nessun piatto è completo senza una giusta speziatura, in questo caso utilizzeremo erba cipollina o aneto ( ad alta reperibilità nei paesi baltici) ed una macinata di pepe.

pasta panna salmone

Dosi e  preparazione per due persone:

1 noce di burro
Salmone affumicato       100g
Panna acida                     200g
Pasta                                 180g
Aneto/erba cipollina  Q.B.
Pepe Q.B.
Sale Q.B.

Sciogliere una noce di burro in padella e rosolare il salmone dopo averlo tagliato a striscioline, aggiungere la panna acida e far cuocere un minuto. Così da far penetrare il gusto del salmone nella crema ottenuta.
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e unirla al composto di salmone e panna. Farla saltare in padella per un minuto circa.
Infine spegnere il fuoco e aggiungere a piacere erba cipollina o aneto ed una macinata di pepe. Servire fumante.

photo451755728780241188

A presto con tante ricette e consigli per Cucine da Erasmus!

Visita la Pagina FB: Cucine da Erasmus

Leggi anche la rubrica: Un’italiana a Riga

Cucine da Erasmus

Un buongiorno all’italiana

Cucine da Erasmus

Ore 7.00, bocca impastata, occhi socchiusi e passo da zombie… l’unico suono che vorresti sentire è una gorgogliante moka. Pochi attimi dopo ti rendi conto di non essere a casa tua e che se non senti l’odore di caffè è perché hai dimenticato la macchinetta: grave errore!

A Riga è possibile comprare una moka, ma bisogna essere disposti a spendere molto. Al contrario, trovare un buon espresso al bar è davvero un’impresa titanica. Il mio suggerimento è quello di portarvi almeno un paio di confezioni di caffè da casa per provare ad ammortizzare la spesa totale poiché il macinato italiano è molto costoso. Le marche più economiche locali sono poco adatte al caffè espresso.

colazione italia

Dimenticatevi dei lievitati quali brioches e cornetti: l’abitudine lettone di fare un’abbondante colazione salata rende difficile trovarne, figuriamoci trovarne di buoni. In compenso, i deliziosi dolci al piatto locali sono venduti in tutte le caffetterie e “tea house”: da non perdere!

colazione italia colazione italia

Non potendo sempre fare colazione fuori, bisogna attrezzarsi per un buongiorno all’italiana fatto in casa. Ecco a voi alcuni consigli per scegliere i prodotti giusti. Al supermercato il banco frigo è stracolmo di bottiglie con etichette apparentemente incomprensibili accomunate solo dalla scritta “Piens”.

colazione italia

Dopo vari tentavi, sono riuscito a trovare un prodotto simile al latte di casa.

colazione italia

Sui cartoni del latte è segnata la percentuale di grasso all’interno: io ho preferito quello al 2% (grossomodo il parzialmente scremato italiano), ma esiste anche con percentuali più basse (per gli intolleranti al lattosio) o più alte (per chi lo preferisce intero). Attenzione! Nel banco frigo vi imbatterete anche nel Kefir, una tipologia di latte condensato ben differente dal latte nostrano.

Se invece preferite il thè, ce n’è per tutti i gusti: dal banale thè in bustina al più sofisticato thè sfuso. Quest’ultimo potrà sembrarvi costoso, ma, visto che ne bastano pochi grammi per un infuso, sarà un lusso che vi potrete permettere.

colazione italiacolazione italia

Quando nel supermercato sotto casa cercherete un pacco di biscotti, rimarrete molto delusi. I biscotti vengono venduti solo sfusi a peso, ma di tutte le tipologie: secchi, al cioccolato, ripieni, ecc. Per i più golosi: tranquilli, c’è la Nutella.

colazione italia colazione italiacolazione italia

Quasi tutti i supermercati hanno un fornito banco dei dolci, ma attenzione a cosa comprate: l’apparenza può ingannare. Spesso questi dolci hanno un ripieno o una speziatura a cui non siamo per nulla abituati.

colazione italia colazione italia

Ma se seguite i corsi universitari nei dintorni di Lomonosova Iela, non potete perdervi i pancakes di Lauvas P.K. !

colazione italia

Spero che la mia rubrica potrà essere d’aiuto a chi come me è lontano da casa.
A presto con tante ricette e consigli per Cucine da Erasmus!

Visita la Pagina FB: Cucine da Erasmus

Leggi anche la rubrica: Un’italiana a Riga